Header

Author Archives: Stefano Ammirato

Ordine Farina – Settembre 2013

settembre 10th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

Progetto “il Seme che cresce”

Car* gasist*,farina

da oggi e fino a domenica 15 settembre 2013 è possibile ordinare la farina e la semola dai grani provenienti dal progetto “Il seme che cresce”, promosso dalla Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”.

Sarà possibile ordinare:

Farina “0”, “1”, crusca,  integrale (grano tenero: Bologna, Generoso, Quaderna, Carusella, Censarola, Gentil rosso).

Semola “0”, “1”, crusca, integrale (grano duro: Senatore Cappelli).

Il costo della farina, per quest’anno, è di euro 1,30, mentre per  la semola è di euro 1,50.

Ricordiamo che la produzione di grano è totalmente naturale e biologica. Pertanto anche la farina, macinata presso i mulini a pietra, è completamente naturale e non subisce nessun trattamento. A tal proposito la conservazione non potrà durare molti mesi, pertanto sarà effettuata la macinazione e l’ordine ogni due mesi, al fine di avere sempre un prodotto fresco. Si consiglia di ordinare una quantità che possa essere consumata entro il prossimo ordine.

I grani seminati nell’ambito del progetto sono stati coltivati nei comuni di Montalto Uffugo (CS), San Marco Argentano (CS), Roggiano Gravina (CS), Altomonte (CS), Falerna (CZ), Lamezia Terme (CZ), e viene stoccato in modo tradizionale.

Il progetto di ricostruzione della filiera del grano è totalmente autofinanziato dalla vendita del prodotto finale.

clicca per ordinare… (altro…)

Share

Verbale riunione Coordinamento RETE 24/06/2013

luglio 4th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

Ordine del Giorno:
1) Costituzione e regolamentazione dei Gruppi di Lavoro Tematici
2) Varie ed eventuali

Presenti: Fabio ed Emanuela (OtraVez), Stefano, Ciccio, Oreste, Carmelo, Mario (GAS Cosenza), Lello e Francesco (GAS Unical), Debora (RiciCrea), Domenico (Pane Seme Cresce).

La riunione ha lo scopo di stabilire i Gruppi di Lavoro Tematici (GLT) da attivare subito e gli attivisti a loro afferenti. Dalla discussione è emerso questo albero della “mappa organizzativa” che rappresenta il primo passo per una strutturazione sempre più organica ed efficace. (altro…)

Share

Riunione di COORDINAMENTO RETE: 24/06/2013

giugno 13th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

rete

 

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

Riunione di Coordinamento Rete

24/06/2013 – Parco Sociale – Area ex Officine FdC

Ordine del Giorno:

1) Costituzione e regolamentazione dei Gruppi di Lavoro Tematici
2) Varie ed eventuali

Vista la continuità con le riunioni del 28/05/2013 e del 10/06/2013 vi preghiamo di leggerne i verbali:

http://forum.utopiesorridenti.com/viewtopic.php?f=2&t=1003

http://forum.utopiesorridenti.com/viewtopic.php?f=2&t=1013

ciao a tutti e tutte

Share

La “rivoluzione” informatica fa tappa a Cosenza

giugno 9th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

CORRIERE DELLA CALABRIA

Performance di Anonymous all’Hack meeting contro le scelte politiche del Pd

COSENZA Anonymous irrompe all’Hack meeting ancora in corso nell’area delle Ex officine, a Cosenza. Durante l’annuale incontro tra i protagonisti di una politica di condivisione dei saperi e specificatamente delle competenze informatiche, un gruppo con anonymousin volto la maschera del vendicatore col sorriso beffardo, simbolo proprio degli hactivist, ha realizzato una performance ironica e provocatoria sulle scelte politiche del Pd.
Si è trattato di una delle molte esperienze tenute nei vecchi capannoni, scelti come luogo dove tenere il meeting perché storicamente queste iniziative si tengono appunto negli spazi occupati e condivisi, coerentemente con la filosofia degli hacker che sono impegnati nella diffusione democratica di saperi spesso assai sofisticati, strappandoli al controllo delle grandi aziende. Una idea diversa dei luoghi e dei saperi, entrambi sottratti al profitto e messi a disposizione della comunità, ma pure una proposta sul riciclo, inteso come uso alternativo degli stessi luoghi – non finalizzati per esempio alla cementificazione – e dei vecchi personal computer che ritrovano vita grazie al sapiente riuso.
Da tutta l’Italia gli attivisti sono giunti in città, dando vita a dibattiti durati fino a notte inoltrata e scambiando informazioni su software e programmi. I saperi messi a disposizione dei partecipanti, in uno sforzo di collettivizzare le informazioni, sono stati del tutto trasversali, passando dall’informatica all’assemblaggio dei pc, fino a spiegare come con un budget assolutamente basso si possa costruire un portatile. La filosofia è quella della cultura condivisa a beneficio della collettività, scambiata non per profitto ma per reciproco arricchimento.
I protagonisti, che hanno un atteggiamento molto rigoroso nella tutela della loro privacy, andranno avanti nei confronti anche durante questa notte, mentre questa mattina l’esperienza del hack meeting si è fusa con il consueto mercatino del Gas (Gruppo di acquisto solidale), dove sono state esposte merci equo solidali e agro alimentari rispettose della filiera a chilometri zero e garantite nella qualità biologica. Una commistione tra saperi e sapori a loro modo rivoluzionari.

m. giac.

Share

Mercatino Bio-Etico @ HackMeeting

giugno 5th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”
HackMeeting 2013

7, 8, 9 Giugno 2013

Venerdì 7: ore 17,30 Laboratorio di Saponi a cura di Carmela

Sabato 8: ore 10,00 Mercatino Bio-Etico – Gruppo di Acquisto Solidale
Laboratorio Pane a cura di Domenico

ore 17,00 Teatro Burattini: Spazzolino e la città pattumiera
di e con Angelo Aiello

GAS_HACK_small

Share

Guarda la brochure ufficiale della manifestazione

semecresce-pagina1

Share

Longobardi: Orto Sinergico

maggio 8th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

ortosinergico

L'orto sinergico realizzato a Longobardi (CS) dai nostri amici Carmela e Renato il 1 Maggio 2013

Share

1 MAGGIO a San Benedetto Ullano

aprile 22nd, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

 “In partenza verso MonteStella”

Giornata  nella natura ai piedi della grande quercia di San Benedetto Ullano!!! dove condivideremo sapori, saperi, idee e progetti futuri.

Programma della giornata:quercia

ore 9.00   Risveglio del corpo

ore 10.30   Dolce merenda

ore 11.00  Passeggiata a piedi nudi nell’orto spontaneo di primavera.

ore 12.00  Trasformiamo  in succulenti piatti le erbe spontanee raccolte.

ore 13.30  Pranzo

ore 15.00  Presentazione del Progetto Montestella

Infine dalle 17.00  al tramonto trattamenti Shiatsu a richiesta.

 

Per la partecipazione è richiesta la prenotazione entro il 28 aprile

Per info: 3489210290-3473150779 , e-mail :  montestella2011@yahoo.it

Contributo 5.00 Euro a persona, IL RICAVATO DELLA GIORNATA   SOSTERRà  IL PROGETTO MONTESTELLA

Share

ALTRECONOMIA: Semi che crescono

aprile 17th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (1 Comments)

La rete di economia solidale di Cosenza dà vita a un laboratorio sperimentale. Obiettivo: la ricostruzione di una filiera locale del grano da agricoltura biologica —

di Chiara Spadaro – 29 novembre 2012

Semi che crescono

La rete di economia solidale di Cosenza dà vita a un laboratorio sperimentale. Obiettivo: la ricostruzione di una filiera locale del grano da agricoltura biologica —

(altro…)

Share

FERARAMMERSA 2013

marzo 8th, 2013 | Posted by Stefano Ammirato in Senza categoria - (0 Comments)

Una partita tra il Cosenza Calcio di Manolo Mosciaro e una squadra di migranti che abitano nei capannoni di via Popilia; un’assemblea cittadina su tematiche di grande attualità come il business dell’accoglienza, la condizione dei rifugiati e la questione del campo rom di Vaglio Lise.70x100 partita

E poi libero accesso ad internet per tutta la fiera di San Giuseppe, ambulatorio popolare, servizio di consulenza legale, dormitorio e un piatto caldo self-service per ambulanti e migranti che passeranno dalla nostra città in quei giorni. Inoltre, un pezzetto di fiera sarà riservato ad associazioni, produttori equi e solidali, liberi artigiani. Questo e molto altro sarà da venerdì 15 a martedì 19 marzo FERA ARA MMERSA, l’accoglienza dal basso nell’area del parco sociale tra viale Mancini e via Popilia, organizzata quest’anno da una brigata spontanea formata da liberi cittadini, Casa dei Diritti Sociali, Rete Economia Solidale Utopie Sorridenti, Cooperativa Sociale Soccorso Speranza, Centro Culturale Arahma, Studenti Medi, C.P.O.A Rialzo, Radio Ciroma, La Terra di Piero, Ultrà Cosenza Curva Sud e casa editrice Coessenza. Le manifestazioni che si svolgeranno, saranno incentrate sui temi del rispetto della dignità umana e dell’ambiente, della produzione e del consumo critico, solidale, sostenibile ed a rifiuti zero. La cucina sarà curata dai migranti stessi. Gli alimenti, rigorosamente locali, proverranno dalla rete di agricoltori partecipanti alla FERA ARA MMERSA.

La partita amichevole tra Lupi e rifugiati è in programma per mercoledì 13 alle ore 15 nello stadio San Vito. Sarà un’occasione per ripensare il football come evento d’incontro tra culture differenti, nella migliore tradizione del calcio cosentino.

L’assemblea cittadina, che avrà per titolo “Quando l’accoglienza diventa business? Sbrogliamo sta matassa!”, si svolgerà venerdì 15 alle 18 nei locali del C.P.O.A. Rialzo di viale Mancini/via Popilia. Si parlerà anche della recente tragedia dei tre migranti morti asfissiati e carbonizzati nella casa diroccata in cui avevano trovato riparo dal freddo. E si farà riferimento ad altri casi riguardanti diversi territori della Calabria, come i lavoratori immigrati di Sibari e la tendopoli di San Ferdinando. L’assemblea, che sarà moderata da Francesco Caruso, vuol essere un momento per far emergere contraddizioni, per sviluppare una dialettica forte e un confronto fra differenti posizioni. Sarà dunque un’occasione di dibattito reale, un luogo per capire dove comincia il business e finisce l’accoglienza. A tal fine, non si può che parlare con i diretti interessati: i migranti e coloro che vivono a stretto contatto con loro ogni giorno: le associazioni e gli enti. Pertanto sono invitati a partecipare la Provincia, il Comune di Cosenza e tutte le associazioni cattoliche e laiche. La partecipazione a questo confronto non rappresenta solo un’opportunità d’incontro per tutti e tutte. Alla luce degli ultimi tragici eventi, diviene un atto di sensibilità umana e senso civico.
Cosenza, 6 marzo 2013,

FERA ARA MMERSA zona liberata parco sociale viale Mancini/via Popilia – Cosenza – pianeta Terra

Share