Header

cestoPer penotare clicca su (altro…)

Share

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

BotteGAS

 

Inizia la sperimentazione della BotteGAS.

Apertura ogni Martedì e Giovedì

dalle ore 16,00 alle ore 19,30

 

Troverai i prodotti del GAS

Patate, Pane, Frese, Sott’oli, Marmellate, Olio, Vino

e prossimamente Farina e Legumi.

Artigianato e Saponi naturali.

 

Alla BotteGAS potrai inoltre ricevere tutte le informazioni

sulle iniziative della RES “Utopie Sorridenti”

 

Vieni a trovarci presso

il PARCO SOCIALE

ex Officine FdC

Via Popilia, 39 – Cosenza

www.utopiesorridenti.com

Share

farinaProgetto “il Seme che cresce”
Modulo ordine Farina – Febbraio 2014

Chiusura Ordine Martedì 4 Marzo 2014

Clicca per ordinare….
(altro…)

Share

Documento-1-Pagina001

Share

http://www.coessenza.org/news742-Una-stufa-rivoluzionaria-742.htm

Scuola del Vento

16 gennaio – Da qualche giorno c’è una nuova stufa in funzione presso la Scuola del Vento, nel campo rom di Vaglio Lise, a Cosenza.
Rocket Mass Heater una piccola grande rivoluzione a portata di mano.foto_stufa_scuola_del_vento
Nell’ambito della avanguardie della Permacultura, sta diffondendosi e perfezionandosi una nuova tecnica per la costruzione di stufe e sistemi per il riscaldamento domestico, estremamente semplice da realizzare ed al contempo molto efficiente. Il rocket mass heater è fra le migliori applicazioni di questa tecnica. Si tratta di una stufa a legna con un’efficienza termica tale da ottenere la stessa quantità di calorie utilizzando il 50% in meno di legna rispetto ad una stufa tradizionale. Ciò è possibile grazie al processo di pirolisi, che consente di far bruciare la maggior parte dei gas della combustione (il fumo del fuoco) ottenendo così altro calore, ed emissioni minime composte quasi esclusivamente da CO2 e vapore acqueo. Considerato poi che la forma ed il funzionamento della camera di combustione creano un tiraggio consistente, è possibile indirizzare il tubo di uscita degli esausti nella direzione desiderata, anche orizzontalmente, e ciò permette di farlo passare all’interno di una massa termica di materiale inerte pietroso (il pavimento, una panchina, un letto, un muretto o un qualsiasi altro elemento architettonico) ottenendo così di accumulare all’interno della casa una notevole quantità di calore che andrebbe altrimenti disperso. Questo consente di ottenere risparmi di legna superiori all’80% rispetto a una stufa tradizionale. Anche i costi ed i tempi di realizzazione di questo sistema innovativo sono eccezionalmente contenuti: è possibile infatti realizzare un impianto base con massa termica per meno di 150 euro ed in meno di due giornate lavorative. E’ importante infine sottolineare che sono già stati sperimentati sistemi che incorporano la possibilità di produrre acqua calda.
Perché il RMH è ancora più rivoluzionario per i ROM
• L’utilizzo di una stufa con massa termica consente di avere minori sbalzi di temperatura. Ciò è particolarmente rilevante in un ambiente come le baracche che si surriscaldano quando le stufe a legna sono accese per poi raffreddarsi molto velocemente appena la stufa si spegne, portando alla condensa dell’umidità trattenuta all’interno dai rivestimenti plastici che vengono utilizzati per isolare le baracche e, dunque, ad una sostanziale insalubrità dell’ambiente.
• La possibilità di utilizzare un quantitativo di legna molto inferiore disincentiva il ricorso a legna con plastica o vernici attaccati ed alla plastica.
• La qualità degli esausti, che sono praticamente respirabili, migliora radicalmente la qualità dell’aria all’esterno, che, specialmente nei campi densamente popolati, è spesso molto inquinata proprio a causa della combustione di materiali tossici e del posizionamento molto basso dei comignoli, favorendo malattie respiratorie e neoplasie.
• Il bidone incorporato nel sistema, può essere utilizzato come piano di cottura, portando ad un risparmio sul gas e ad un miglioramento della qualità dell’aria all’interno delle baracche, dove la combustione del gas per la cottura può inquinare pesantemente l’aria.
• Vista la capacità dei Rom di riciclare materiali, i costi di realizzazione sono vicini allo zero.
• Vista la struttura e il funzionamento della stufa il rischio di incendio e di ustioni è molto più contenuto.

by Confluenze

Share

Riunione mensile GAS Cosenza: GENNAIO

logo_gas

Scegliamo insieme la data per la prossima riunione del GAS Cosenza

Mercoledì 8 Gennaio 2014 ore 17,30 c/0 BotteGAS

 

OdG

1) Programmazione 2014 (fino a Giugno/Luglio)

2) BotteGAS

Ciao a tutti e tutte

Share

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

RIUNIONE DI RETE

rete

Venerdì 18 Ottobre ore 19,00
Villaggio Europa – Piazza Italia
Rende (CS)

Ordine del giorno (anomalo):

10 anni di “Utopie Sorridenti”

1+0=0

Ricominciamo?
Quali basi per ripartire nell’anno zero del secondo decennio?

Tutti sono invitati a partecipare.

Share

Car* Gasisti,libro

è appena stato pubblicato un nuovo libro, edito da Altreconomia,  dal titolo “Un’economia nuova, dai GAS alla zeta. L’economia solidale e le sue reti: Gruppi d’acquisto solidali, Distretti di economia solidale, filiere corte. Per cambiare il sistema economico con le relazioni e il consumo critico”.

[link alla pagina di altreconomia]

http://www.altreconomia.it/site/ec_articolo_dettaglio.php?intId=231

Ordina!!!

(altro…)

Share

Progetto “il Seme che cresce”

Car* gasist*,farina

da oggi e fino a domenica 15 settembre 2013 è possibile ordinare la farina e la semola dai grani provenienti dal progetto “Il seme che cresce”, promosso dalla Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”.

Sarà possibile ordinare:

Farina “0”, “1”, crusca,  integrale (grano tenero: Bologna, Generoso, Quaderna, Carusella, Censarola, Gentil rosso).

Semola “0”, “1”, crusca, integrale (grano duro: Senatore Cappelli).

Il costo della farina, per quest’anno, è di euro 1,30, mentre per  la semola è di euro 1,50.

Ricordiamo che la produzione di grano è totalmente naturale e biologica. Pertanto anche la farina, macinata presso i mulini a pietra, è completamente naturale e non subisce nessun trattamento. A tal proposito la conservazione non potrà durare molti mesi, pertanto sarà effettuata la macinazione e l’ordine ogni due mesi, al fine di avere sempre un prodotto fresco. Si consiglia di ordinare una quantità che possa essere consumata entro il prossimo ordine.

I grani seminati nell’ambito del progetto sono stati coltivati nei comuni di Montalto Uffugo (CS), San Marco Argentano (CS), Roggiano Gravina (CS), Altomonte (CS), Falerna (CZ), Lamezia Terme (CZ), e viene stoccato in modo tradizionale.

Il progetto di ricostruzione della filiera del grano è totalmente autofinanziato dalla vendita del prodotto finale.

clicca per ordinare… (altro…)

Share

Rete di Economia Solidale “Utopie Sorridenti”

Ordine del Giorno:
1) Costituzione e regolamentazione dei Gruppi di Lavoro Tematici
2) Varie ed eventuali

Presenti: Fabio ed Emanuela (OtraVez), Stefano, Ciccio, Oreste, Carmelo, Mario (GAS Cosenza), Lello e Francesco (GAS Unical), Debora (RiciCrea), Domenico (Pane Seme Cresce).

La riunione ha lo scopo di stabilire i Gruppi di Lavoro Tematici (GLT) da attivare subito e gli attivisti a loro afferenti. Dalla discussione è emerso questo albero della “mappa organizzativa” che rappresenta il primo passo per una strutturazione sempre più organica ed efficace. (altro…)

Share